Sapere una lingua straniera può fare la differenza? Ecco da dove iniziare!

FONTE ITALIANOTIZIE.IT

Ormai è noto quanto sia importante conoscere una lingua straniera e soprattutto quanto è rilevante – al giorno d’oggi – avere un buon inglese.

Infatti questa lingua, utilizzata nel mondo finanziario, informatico e del commercio internazionale, è essenziale per entrare in contatto con nuove realtà, nuove culture e anche per aggiornarsi nel mondo del lavoro.
Inoltre, spesso, è anche un requisito necessario, per ricoprire alcune mansioni, proprio dove l’internazionalizzazione di servizi e prodotti è al centro delle strategie aziendali.

Ma dove studiare l’inglese? Sicuramente ci sono buone app online, che possono darci una mano, ma la cosa più importante e che fa la differenza è essere seguiti da un’insegnante madrelingua, quindi – in questo caso specifico – English native.

Grazie al supporto di una madrelingua – infatti – avremo l’opportunità di conoscere e scoprire in poco tempo tutti i costrutti di una lingua, i modi di dire, la pronuncia corretta delle parole e qualsiasi cosa ci permetta di esprimerci correttamente – come nella nostra lingua d’origine. Inoltre, in aggiunta, anche un’ulteriore documentazione attraverso la visione di film e altro materiale nella lingua d’interesse ci darà una marcia in più per raggiungere i nostri obiettivi.

Italianotizie è venuta in contatto con una scuola britannica che insegna una varietà di lingue, tra cui l’inglese, dando la possibilità agli studenti di essere seguiti da un’insegnante madrelingua.

besmartLa nostra redazione, quindi, ha colto l’occasione per intervistare Karine Couly, la direttrice della scuola Be Smart Language School, anche con l’obiettivo di indagare quali sono le lingue più gettonate e soprattutto quali certificazioni sono richieste dalle aziende.


1 – Perché conoscere una lingua straniera si rivela davvero importante?

Imparare una lingua straniera e in particolare l’inglese, al giorno d’oggi, non solo è importante, ma è soprattutto necessario. Infatti, l’inglese è attualmente la lingua più parlata nel mondo e il numero di persone che la utilizzano, per comunicare sta aumentando vertiginosamente, causa la globalizzazione e la necessità sempre più incipiente di venire in contatto con persone di culture e abitudini diverse dalle nostre.

Ma molte altre lingue, come lo spagnolo, il francese, l’italiano e il cinese si stanno rivelando abbastanza gettonate, per motivi legati al turismo e al commercio.

Sicuramente per uno studente lo studio di una nuova lingua straniera può rivelarsi un ottimo biglietto da visita, poiché sottende la sua capacità e la sua esperienza nel relazionarsi con culture diverse.
Lo stesso vale nel mondo del lavoro, infatti, la conoscenza di una lingua straniera può migliorare le prospettive di carriera, nonché può rivelarsi una carta vincente per chi vuole lavorare in grandi aziende, che offrono servizi e prodotti ad un mercato internazionale. Nel mercato globale, in cui ci troviamo, comunque, è sempre più probabile entrare in contatto con realtà aziendali multinazionali.

L’ultima cosa da tenere in conto è che molti studi dimostrano che le persone che hanno la conoscenza di una o più lingue straniere sono più flessibili e in grado di adattarsi a situazioni nuove, inoltre hanno capacità cognitive più sviluppate: lo studio di una lingua straniera aiuta a ridurre i biases nei processi decisionali e anche ci allontana dallo sviluppare patologie cognitive legate alla memoria.

2 – Quali certificazioni solitamente sono richieste sul mercato del lavoro?

In molti paesi, come la Francia, la Germania, la Spagna e l’Italia, le aziende richiedono i Cambridge exam. Per questo la nostra scuola è specializzata e offre la preparazione per esami come il KET, PET, FCE e CAE.

In Inghilterra, tuttavia, è molto popolare lo IELTS, specialmente per chi sceglie di iniziare gli studi qui oppure vuole crescere a livello professionale.
Tutti i nostri insegnanti sono madrelingua e qualificati e hanno acquisito una grande esperienza nel preparare gli studenti a superare brillantemente gli esami: il 97% dei nostri studenti passa gli esami e visto che abbiamo iniziato la nostra attività dal 2013 siamo molto soddisfatti di questo grande risultato.

3 – Quali servizi offre la Be Smart Language School?

Le nostre classi sono costituite in generale da piccoli gruppi di studenti, ma lo studente può anche richiedere di svolgere lezioni individuali con l’insegnante madrelingua: questo ci dà la possibilità di offrire prezzi competitivi sul mercato, nonché di seguire ogni singolo studente nelle personali esigenze di apprendimento.
Il nostro approccio di insegnamento è incentrato sullo studente e sui suoi bisogni, quindi ogni lezione viene adattata sulla base degli interessi e necessità del singolo e/o del piccolo gruppo.
Lo studente può scegliere di migliorare la lingua, di prepararsi per conseguire una certificazione oppure anche di seguire dei workshop legati al mondo del lavoro: come scrivere un CV, una lettera di presentazione e come migliorare il proprio modo di esprimersi durante un colloquio di lavoro. Le insegnanti, essendo madrelingua, conoscono bene il mercato di interesse.
Le lezioni rivolte ai ragazzi e ai bambini sono più divertenti ed interattive in modo da appassionare i più piccoli all’apprendimento di una lingua straniera.

4 – Quali lingue si insegnano alla Be Smart?
La nostra scuola offre lezioni per adulti, ma anche per bambini in 8 diverse lingue: inglese, francese, spagnolo, tedesco, italiano, portoghese, polacco e greco.

5 – Com’è nata l’idea di fondare la Be Smart Language School?

Io sono francese e sono arrivata in Inghilterra 10 anni fa. Il mio inglese non era dei migliori e fu una sfida per me trovare un’abitazione, un lavoro e soprattutto fare conoscenze e amicizie.
Per migliorare il mio inglese mi sono trovata a dover seguire un’infinità di corsi e lezioni presso diverse scuole. Tuttavia, non ho mai trovato il mio ambiente, poiché sono finita in classi dove non venivano mai davvero soddisfatte le mie esigenze.
Dopo aver lavorato per 8 anni nel mondo dell’editoria per bambini ed essermi qualificata come insegnante, ho deciso di metter su la mia scuola, cercando di offrire ai miei studenti tutto quello che io avevo ricercato io, ai tempi, senza trovarlo. Nella nostra scuola abbiamo scelto, per questo motivo, di focalizzarci sui bisogni dei singoli studenti, adattando i programmi alle loro esigenze e richieste.
Inoltre, ho voluto creare una vera e propria comunità in Milton Keynes, dove le persone possano incontrarsi e fare amicizia. Ho vissuto sulla mia pelle l’esperienza della solitudine che si prova quando si arriva in un paese straniero, quindi, ho scelto con la mia scuola di offrire supporto ai nuovi arrivati.

6 – Quali sono i tuoi obiettivi?
Grazie alla collaborazione del mio team di 12 insegnanti, Be Smart ha – ad oggi – un’ottima reputazione. Il nostro obiettivo è quello di aprire più scuole nel Buckinghamshire. Stiamo attivamente cercando insegnanti, che hanno la passione per le lingue e hanno tempo ed energia da dedicare all’insegnamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *